curiosità

Quali le nuove figure utili all’ ITC


In questo periodo di crisi dei consumi, il nostro mercato non è tra quelli più colpiti.assistenza e consulenza iSeries

In questa trasformazione costante sempre di più si necessita di nuova tecnologia per potersi avvantaggiare di applicazioni sempre più efficienti.

Ma, cosa fare del “vecchio”che comunque risulta funzionante ed efficiente, anche se non con performance stupefacenti?

Questa è una bella domanda.

Ci sono diverse “possibilità” tra cui quella di vendere ad aziende che sono meno avanzate tecnologicamente e che ne potrebbero benissimo beneficiare. Una seconda possibilità è di integrare con migliorie l’esistente, ma  farlo prevede che il bene sia costantemente tenuto “aggiornato”. Per fare ciò il nostro mercato necessita di una figura professionale che manca e che potrebbe essere l’anello tra vecchio e nuovo. La figura di cui parlo è quella di un consulente che abbia conoscenze sulla possibile integrazione tra vecchio e nuovo.

Quando pensiamo ad un prodotto ed alla sua evoluzione, raramente pensiamo ad integrarlo, ma spesso a sostituirlo. Questo perché così ci hanno abituato i vari Brand produttori. del resto proveniamo tutti da un consumismo spinto al punto da contribuire nel metterci  a ko economicamente.

Ogni prodotto però si evolve e non sempre cambia, e questo è dovuto anche alla difficoltà di investire in ricerca da parte dei produttori e soprattutto dimostrato dalla scarsa rivoluzionarietà dei risultati presenti sul mercato.

Il nostro mondo nonostante ciò si continua a dividere tra vecchio e nuovo.

Con questo voglio dire che oltre ad una buona manutenzione dei macchinari e ad una costante volontà di miglioramento di quanto si ha, le aziende potrebbero innovare senza necessariamente sostituire se solo avessero una buona fonte di consulenza.

Ci sono ad esempio mezzi quali la finanza agevolata, che non necessariamente prevedono investimenti per Beni, ma recentemente più su idee e risorse umane.

Mi piacerebbe avere qualche spunto a ciò e anche dei pareri su come dovrebbe essere la figura di questo “consulente ideale”.

A voi tutti la parola.

Graziella

2 commenti

  1. Buongiorno, ho 35 anni di lavoro come consulente+sysistem integrator+sistemista+programmatore…ecc in area as400/Windows.
    Ho circa 61 anni e ancora lavoro alacremente. La mia area è la Sicilia orientale. Dopo queste premesse passo al dunque, si sono certo che si potrebbero fare risparmi enormi, integrando piuttosto che eliminare il vecchio e acquistare il nuovo. Ma, c’è un ma il cliente è più bendisposto ad acquistare un oggetto nuovo piuttosto che pagare una figura che gli integra/modifica/affina il tutto, anche se questo significa grossi risparmi. Quindi dovendo pur guadagnare qualcosa, se il cliente acquista io ci guadagno altrimenti no. Almeno questo è cosi nella mia zona.

    "Mi piace"

  2. Buongiorno Giuseppe, certamente se Lei vende guadagna, ma ciò non va in conflitto con la consulenza. Consulenza che risulta fondamentale nella vendita soprattutto quando il nuovo bene che il cliente acquista si deve integrare con una meno recente infrastruttura edp. Non pensa?
    Graziella

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: